Logo Assodelfini
Donazioni

Sostieni l'associazione

Clicca qui

Newsletter

Rimani informato

Clicca qui

Notiziario

Ultima edizione

Clicca qui

5 X 1000

Dai il tuo contributo

Clicca qui

Detrazione IRPEF acquisto veicolo

Pubblicato in Area giuridica il 13-12-2006

DETRAZIONE IRPEF (Oneri Deducibili quali SPESE MEDICHE):

- ai sensi del Provvedimento del 25/01/01 dell'Agenzia delle Entrate del Ministero delle Finanze
Acquisto di veicoli e relative spese di riparazione:
a) da parte dei titolari di patente speciale;
b) da parte dei soggetti trasportati sotto-indicati:

- non vedenti e sordomuti;

- disabili con handicap psichico o mentale grave, titolari dell'indennità di accompagnamento;

- disabili con grave limitazione della deambulazione;

- disabili affetti da difficoltà motorie (per i quali rimane l'obbligo di adattare la vettura);

- pluriamputati

Le spese riguardanti l'acquisto e l'eventuale adattamento dei mezzi di locomozione dei disabili danno diritto a una detrazione di imposta pari al 19% del loro ammontare.
Per mezzi di locomozione s'intendono le autovetture, senza limiti di cilindrata, lo motocarrozzette, gli autoveicoli o motoveicoli per uso promiscuo o per trasporto specifico del disabile, nonché, dallo scorso anno anche gli autocaravans, usati o nuovi.
La detrazione compete una sola volta (cioè per un solo veicolo) nel corso di un quadriennio e nei limiti di un importo di € 18.075,99 l'eventuale adattamento.
E' possibile ottenere nuovamente il beneficio per acquisti effettuati entro il quadriennio, solo a condizione che il primo veicolo beneficiario risulti cancellato dal Pra (Pubblico Registro Automobilistico).
In caso di furto, la detrazione per il nuovo veicolo che venga riacquistato entro il quadriennio spetta, sempre entro il limite di € 18.075,99, al netto dell'eventuale rimborso assicurativo.
Si può fruire dell'intera detrazione per il primo anno, oppure si può optare in alternativa, per la riparazione della stessa, in quattro quote annuali di pari importo.
Oltre che le spese di acquisto, la detrazione spetta anche per le riparazioni, escluse quelle di ordinaria manutenzione. Sono esclusi anche i costi di esercizio quali; il premio assicurativo, il carburante e il lubrificante. Anche in questo caso la detrazione ai fini IRPEF spetta per una sola volta nel corso del quadriennio.
Se il disabile è titolare di redditi propri per un importo lordo superiore a € 2.840,51 annuo (escluso le indennità e/o assegni di invalidità e/o accompagno), il documento di spesa deve essere a lui intestato. Se, invece, il disabile ha un reddito inferiore a tale cifra e quindi è fiscalmente a carico di un familiare, il documento comprovante la spesa può essere indifferentemente intestato al disabile o alla persona di famiglia della quale egli risulta fiscalmente a carico.
In favore delle persone non vedenti sono state, da ultimo, introdotte le seguenti agevolazioni:

- detrazioni dell'IRPEF del 19% delle spese sostenute per l'acquisto del cane guida (dal periodo d'imposta 2000). La detrazione può essere utilizzata, a scelta, in unica soluzione oppure in quattro quote annuali di pari importo;

- detrazione forfettaria di € 516,456 (un milione di vecchie lire) delle spese sostenute per il mantenimento del cane guida.