Logo Assodelfini
Donazioni

Sostieni l'associazione

Clicca qui

Newsletter

Rimani informato

Clicca qui

Notiziario

Ultima edizione

Clicca qui

5 X 1000

Dai il tuo contributo

Clicca qui

Istituito un tavolo di confronto dal Ministero della Salute

Pubblicato in Comunicati stampa il 15-04-2002

Il Ministero della Salute ha recentemente istituito un tavolo tecnico di confronto finalizzato alla identificazione di criteri che favoriscano la eventuale soluzione, in sede transattiva, delle iniziative legali volte al risarcimento danni promosse da soggetti che hanno contratto patologie (AIDS, epatiti, encefalopatie, poliomelite, distrofie, sclerosi e, purtroppo, molte altre) a causa di vaccinazioni obbligatorie o somministrazione di emoderivati.

L’Associazione I DELFINI — Associazione nazionale di solidarietà ed assistenza per le persone contagiate da patologie a causa di vaccinazioni o emotrasfusioni — ONLUS esprime la più forte ed indignata protesta per l’esclusione dei soggetti contagiati da patologie a causa di trasfusioni di sangue che, inspiegabilmente, si vedono negare il diritto ad una sola ipotesi di transazione per risolvere il contenzioso giudiziario già avviato.

Considerato che la nostra associazione è nata per riunire, assistere e tutelare le persone che, ai sensi della L.210/92, hanno il diritto all’indennizzo economico e, visto tale presupposto, hanno intrapreso o stanno per intraprendere le vie legali per ottenere il giusto risarcimento, non possiamo assolutamente accettare una discriminazione incomprensibile che, di fatto, ci divide in categorie privilegiate e in altre dimenticate.

Protestiamo inoltre contro la nostra esclusione, e quella di altre associazioni di malati, dal tavolo di confronto.

E’ stupefacente la decisione di cercare soluzioni a questa drammatica situazione senza il coinvolgimento e la partecipazione dei diretti interessati.

Vogliamo avere un atteggiamento positivo e improntato alla collaborazione con chi, e va riconosciuto il merito, sta cercando di risolvere una vicenda che negli anni ha assunto l’aspetto di un vero dramma per le molte persone che, a causa della negligenza, imperizia e imprudenza di pochi si trovano oggi, se ancora in vita, in condizioni di sofferenza e di disagio facilmente immaginabili: quindi chiediamo formalmente che vengano sanate le due questioni indicate e cioè l’ampliamento della sfera di competenza del tavolo tecnico anche ai soggetti contagiati a causa di trasfusioni di sangue e la partecipazione ai lavori della Associazione I DELFINI e delle altre Associazioni dei malati.

In caso contrario questa Associazione attiverà tutte le iniziative che riterrà opportune per difendere i diritti degli iscritti e di quanti sono stati contagiati da patologie irreversibili a causa di vaccinazioni, emotrasfusioni o somministrazione di emoderivati.



Roma, 15/4/2002
Il Presidente
Teresa Tosi


I Delfini — Associazione nazionale di solidarietà ed assistenza per le persone contagiate da patologie a causa di vaccinazioni o emotrasfusioni - ONLUS